Compiti dei Missionari

 

      In primo luogo desideriamo ringraziarvi per l’impegno che avete assunto. Grazie a voi, che per primi avete accolto Maria in casa vostra, molte famiglie hanno aperto le porte delle loro case alla Madonna. Maria ha bisogno di tutti noi “Nulla senza di te.Nulla senza di noi”. In secondo luogo abbiamo voluto sintetizzare quello che riguarda lo svolgimento della Campagna ed i compiti dei missionari:

 

     -Ogni Immagine è accompagnata, oltre che dal libretto guida, anche dal quaderno delle testimonianze e petizioni dove si possono scrivere, anche in forma anonima, eventuali richieste di preghiere ed eventuali testimonianze. Quando arriva la Madonnina a casa nostra bisogna controllare sempre il quaderno.

 

     -Gli obiettivi principali della “Campagna” sono:

                  

             -Che in tutte le famiglie si preghi il Santo Rosario insieme.

             -Che le famiglie di ogni gruppo preghino le une per le altre.

             -Che tutte le famiglie si avvicinino ai Sacramenti

             -Che la Madre Tre Volte Ammirabile Di Schoenstatt regali le sue grazie alle nostre famiglie.

 

     -Quindi i missionari devono motivare le famiglie a recitare il Rosario e ad avvicinarsi ai Sacramenti e devono chiedere che, per quanto possibile, tutte le famiglie siano presenti al Rosario e alla messa del 18.

 

     -Si invitano i missionari a mantenere stretti rapporti con i coordinatori e con il Parroco e periodicamente s’incontrano con loro.

 

     -I missionari controllano che:

 

             -Le Immagini camminino regolarmente e si accertano che non ci siano problemi.

             -Alle Immagini sia dato un posto importante nella casa.

             -Sia accolta con un lumino e possibilmente con dei fiori.

 

     -Inoltre Hanno il compito di:

 

             -Comunicare i messaggi e le notizie relativi alla campagna.

             -Collaborare con i coordinatori per preparare la Messa del 18.

 

     -L’impegno viene assunto dalle famiglie per 1 anno, è importante che alla fine dell’anno si chieda a tutte le famiglie se vogliono continuare per 1 altro anno.

 

     -Anche i missionari assumono l’impegno per 1 anno e, se vogliono, possono rinnovare il proprio impegno il 18 ottobre (festa della Madonna di Schoenstatt) di ogni anno.

 

      -Ricordatevi di affidarvi sempre a Maria “Non si tratta di quello che noi facciamo, ma dell’opera di Dio attraverso noi”. (Joao Pozzobon)

 

      È importante scoprire colui che per primo nel lontano 1950 ha iniziato con la Campagna, Joao Pozzobon, che parte con la Madonna Pellegrina, che con Lei va in pellegrinaggio, la porta alle famiglie, lascia che Maria risvegli la fede nel suo popolo, e in ogni famiglia che visita. Non importa che una sola persona della famiglia le presti attenzione: giá é sufficiente, perché Lei cominci la sua opera… perciò è importante che ce ne occupiamo, affinché la Madonna Pellegrina non rimanga ferma in una casa.

 

     Impariamo a scoprire e a rivivere tutto quanto appartiene al mistero di Joao: cominciò a camminare con Maria, per insegnare al suo popolo il significato della preghiera del Rosario, a rafforzare la fede nelle famiglie. Ed è questo che crea una sommessa musica nell’anima di Joao.

 

     Egli era un uomo che sempre ritornava al Santuario: “Al Santuario mi sono dedicato, per il Santuario vivrò, per il Santuario morirò” Egli sapeva che è la fonte di vita d‘ogni immagine. I ragazzi hanno ideato un’espressione caratteristica: “Veniamo a caricare le pile!” Dobbiamo ricaricare le batterie specialmente attualmente, che si consumano rapidamente, prima di quanto noi vorremmo.  Abbiamo bisogno più che mai di caricare le batterie.

 

Maria non solo va plasmando l’anima di Joao, bensì lo va infiammando di un amore eroico, che sempre più noi intravediamo nel cuore di Joao. questa Campagna della Madonna Pellegrina di Schoenstatt è impossibile realizzarla se non c’è un Capitale di Grazie di ognuno di noi che la sostenga.

 

Se alcune volte la Campagna non si svolge bene, ci si deve domandare: come va il mio Capitale di Grazie? Quanto mi sacrifico per la mia missione? Questo è il motore, è il “nulla senza di noi”

 

La Madonna ha bisogno di noi, ed ha bisogno che noi diamo una testimonianza credibile.  

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: